Una volta studiato cos’è il Prodotto Interno Lordo e come si calcola, è importante conoscere altre due definizioni di PIL: PIL nominale e PIL reale.
In questo articolo approfondiremo il concetto di PIL nominale.

Il PIL nominale e il PIL reale sono due indici fondamentali per conoscere l’aumento dei prezzi dall’anno che si sta studiando, detto anno corrente, rispetto ad un anno di riferimento.
La formula per il calcolo del PIL è la seguente:

PIL = p1q1 + p2q2 + p3q3 + … + pnqn = ∑i piqi

dove pi è il prezzo di un dato bene e qi è la quantità prodotta di quel bene. Nel caso di PIL nominale si moltiplica la quantità di bene prodotta per il rispettivo prezzo nell’anno corrente (si dice ad euro correnti).
Se studiamo il PIL nominale nell’anno A, esso si denota così:

PILNA

La formula del calcolo del PIL nominale è:

PILNA = p1Aq1A + p2Aq2A + … + pnAqnA

Ad esempio il PIL nominale dell’anno 2008 considera tutte le quantità di beni prodotte in quell’anno moltiplicate per i rispettivi prezzi del 2008 e si scrive PILN2008.
Consideriamo un sistema economico in cui si producono solo frigoriferi, computer e automobili. Supponiamo che si vuole studiare il comportamento del PIL del 2015, che consideriamo anno corrente e prendiamo come anno di riferimento il 2008. In tabella sono riportati le quantità rispettivamente prodotte nel 2008 e nel 2015 e i prezzi per unità di prodotto in ciascun anno.

Prodotto Quantità (2008) Prezzo (2008) Quantità (2015) Prezzo (2015)
Frigoriferi 15.000 700€ 20.000 850€
Computer 13.000 800€ 19.000 650€
Automobili 20.000 8.000€ 21.500€ 8.750€

Il PIL nominale del 2015 si calcola moltiplicando le quantità di ogni prodotto del 2015 per i rispettivi prezzi del 2015:

PILN2015 = (850 × 20.000) + (650 × 19.000) + (8.750 × 21.500) = 217.475.000€

Il PIL nominale del 2015 del sistema economico considerato è di 217.475.000€.

Esplora:


Disclaimer: queste informazioni hanno solo carattere indicativo. Non rappresentano e non si sostituiscono in alcun modo al consulto di un professionista e vengono fornite solo come strumento ad uso personale. Per un consulto professionale è fortemente consigliato il parere di un professionista qualificato.»