Il deflatore del PIL è un indice che permette di valutare l’aumento dei prezzi fra due anni presi in considerazione.

Leggi in questo articolo come calcolare il PIL nominale. In questo articolo è spiegato come si calcola il PIL reale.

Il deflatore è dato dal rapporto fra PIL nominale e PIL reale; se vogliamo calcolare il deflatore del PIL dell’anno corrente A rispetto all’anno di riferimento B, il deflatore è dato dalla formula:

deflatore-pil

Facciamo un esempio per essere più chiari. Immaginiamo che un sistema economico produca solo penne, cellulari e televisori. Vogliamo calcolare il deflatore del PIL dell’anno 2015 rispetto al 2007. Nella tabella sono presenti i dati relativi alle quantità e ai prezzi unitari per ciascun bene nei due anni.

Prodotto Quantità (2007) Prezzo (2007) Quantità (2015) Prezzo (2015)
Penne 40.000 1€ 55.000 1,50€
Cellulari 7.000 250€ 8.100 310€
Televisori 7.000 300€ 8.250€ 320€

Calcoliamo prima il PIL nominale: moltiplichiamo i prezzi di ogni bene nel 2015 per le quantità di bene prodotta nel 2015 e facendo la somma di ogni elemento.

PILN2015 = (1,50 × 55.000) + (310 × 8.100) + (320 × 8.250) = 5.233.500€

Il PIL reale si ottiene moltiplicando i prezzi del 2007 per le rispettive quantità prodotte nel 2015; si sommano poi tutti gli elementi.

PILN2015 = (1 × 55.000) + (250 × 8.100) + (300 × 8.250) = 4.555.000€

Il deflatore del PIL vale:
DEF = 5.233.500 ÷ 4.555.000 = 1,15

Il deflatore del PIL indica che c’è stato un aumento dei prezzi dal 2007 al 2015 pari all’15% ((1,15 − 1)×100).

Poiché il PIL nominale calcola il valore della produzione ai prezzi dell’anno corrente, mentre il PIL reale calcola il valore della stessa quantità di produzione ai prezzi dell’anno di riferimento; per questo motivo il loro rapporto indica l’incremento dei prezzi dall’anno di riferimento all’anno corrente.

Esplora:


Disclaimer: queste informazioni hanno solo carattere indicativo. Non rappresentano e non si sostituiscono in alcun modo al consulto di un professionista e vengono fornite solo come strumento ad uso personale. Per un consulto professionale è fortemente consigliato il parere di un professionista qualificato.»