La legge di Okun è una legge empirica che prende il nome dall’economista che la formulò nel 1962, Arthur Melvin Okun.

Legge di Okun: definizione

La legge di Okun mette in relazione la crescita reale di un Paese con la variazione del tasso di disoccupazione nello stesso periodo. Essa afferma:

“Il tasso di disoccupazione decresce quando il tasso di crescita è superiore al tasso di crescita tendenziale.”

Per continuare la trattazione definiamo tutti gli elementi che compaiono nella legge.

Tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione è il numero di disoccupati in rapporto alla forza lavoro totale, dove per disoccupati si intende coloro che cercano lavoro in maniera attiva, per la prima volta (inoccupati) o perché l’hanno perso, mentre la forza lavoro totale è la somma del numero di occupati e disoccupati; sia O il numero di occupati, D il numero di disoccupati ed L la forza lavoro, si ha che il tasso di disoccupazione Td vale:

legge di okun

con L = O + D.

Tasso di crescita

Il tasso di crescita di un Paese è rappresentato dal tasso di crescita del PIL reale in un dato periodo. Nota la definizione di PIL reale e come si calcola, definiamo il tasso di crescita del PIL reale fra due anni X e Y (con X > Y) rispetto ad un anno di riferimento R.
Siano:
PILX(R)reale= PIL reale dell’anno X riferito ai prezzi dell’anno R
PILY(R)reale= PIL reale dell’anno Y riferito ai prezzi dell’anno R
Il tasso di crescita del PIL reale dall’anno X all’anno Y è dato da:

legge di okun

In genere X e Y rappresentano due anni in successione (ad esempio X=2016 e Y=2015), in tal modo si ottiene il tasso di crescita di un anno rispetto all’anno precedente.

Tasso di crescita tendenziale

Il tasso di crescita tendenziale, anche detto tasso di crescita normale, è il tasso ottenibile quando tutte le risorse disponibili sono utilizzate a pieno, cioè con una produzione di pieno impiego.

Legge di Okun: formula

La legge di Okun presenta la seguente forma analitica:

legge di okun

dove abbiamo che:

  1. uX − uX−1 = Δu è la variazione del tasso di disoccupazione fra i due anni considerati;
  2. β è il coefficiente di Okun, che ha il segno meno davanti perché si ipotizza che quando la produzione cresce la variazione di disoccupazione è negativa (quindi la disoccupazione diminuisce);
  3. Tc è il tasso di crescita percentuale del PIL reale fra i due anni considerati;
  4. TNC è il tasso di crescita tendenziale (o normale) della produzione.

Legge di Okun per l’Italia

Alcuni valori presenti nella legge di Okun sono stati calcolati in maniera specifica per l’Italia, per la quale il coefficiente di Okun vale 0,6, mentre il tasso di crescita tendenziale è 4; la formula della legge di Okun per l’Italia è:

legge di okun

La legge di Okun per l’Italia afferma che quando il tasso di crescita del PIL reale durante un anno è superiore ad un punto percentuale rispetto al tasso di crescita tendenziale, il tasso di disoccupazione diminuisce dello 0,6%.

Esplora:


Disclaimer: queste informazioni hanno solo carattere indicativo. Non rappresentano e non si sostituiscono in alcun modo al consulto di un professionista e vengono fornite solo come strumento ad uso personale. Per un consulto professionale è fortemente consigliato il parere di un professionista qualificato.»